83 anni

IMG_20130719_090441

83 anni sulla schiena sono tanti
più degli anni pesano i ricordi.
Ti immagino castigata e seria
figlia degli anni che vivevi.
Il 29, la crisi e tu che ti affacci alla vita,
un’infanzia spezzata dal fascismo,
una fanciullezza rubata,
adulta nel difficile dopoguerra.
Eppure mi racconti di risa, di spensieratezza
e in quei momenti sorridi al pensiero
dimentichi le ristrettezze, i disagi.
Parli di un amore che fatico a immaginare,
a rendere concreto, la tua voce è pudica
ma l’occhio un po’ malizioso
un poco lascia intuire.
Di quell’amore è palpabile
la tenerezza immensa e sempre crescente
tenerezza che è compagna
di ciò che ora ti resta:
il ricordo di quell’amore mai finito.

 Sfogli un libro e mi illustri
le immagini dei tuoi anni.
Racconti ciò che altre generazioni
non mi possono dire
così come fai tu.
Ti ascolto con un orecchio
e mi sento colpevole
dell’incompleta attenzione che ti presto:
di immortalarti in questo istante
ho bisogno…domani non sarebbe uguale.

 

Annunci