Il fiore reciso

fiore-di-campo

Galleggia reciso nell’acqua abbondante
un lungo fiore di campo.
Quasi solitario, sul lato d’una discarica,
cresceva.
L’hai colto con aspra e ruvida cura,
un vaso accogliente, a lungo
rimasto vuoto l’attendeva.
Solo qualche margherita
facilmente appassita
ha infranto il silenzio,
interrotto la noia.
Il fiore reciso t’è grato
del nuovo orizzonte che mostri:
ci metterà tempo a capire
che ogni linea d’orizzonte
nasconde un po’ della notte
che scende e poi si dissolve
con l’alba del nuovo giorno che nasce.
Tetro il primo tramonto,
respiro di sollievo, l’alba,
macchiato da una certezza:
la notte presto ritorna.

Ed io…anch’io sono un fiore reciso.
Ma io, anch’io sono una margherita?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...