Gelosia

Sentimento peccaminoso,
male tra altri mali,
si nutre di parole taciute,
incomprensioni, fantasie, timori,
interrogativi mai espressamente pronunciati
e rimasti insoluti,
ferite non ancora rimarginate,
ché il ricordo è il coltello più tagliente,
ed improvvise ritornano dall’apparente oblio
a far sanguinare il cuore.

Ed il cuore assalito dai ricordi
si sente come un castello
privo di difese e sottoposto all’attacco
cui assiste mentre le sue torri si sbriciolano
sotto i colpi nemici.

Ed il cuore, istintivo e passionale
lotta con la mente razionale, in veste d’avvocato
nel delicato processo.

E non è gelosia. È possessione.

Annunci